La certificazione Parità di Genere può essere ottenuta solo dopo un processo di valutazione (Audit) effettuato da uno degli organismi di valutazione della conformità accreditati in questo ambito ai sensi del Regolamento (CE) n. 765/2008. (https://certificazione.pariopportunita.gov.it/).

Il processo per ottenere la Certificazione di parità di genere segue lo schema utilizzato dalle norme UNI per effettuare tutte le certificazioni:

PRIMA FASE: INFORMAZIONE

Occorre informarsi ed istruirsi in merito a cosa sia la Certificazione di Parità di Genere.

Occorre valutare cosa comporti la certificazione pari opportunità e come possa essere d’aiuto nel proprio business;

SECONDA FASE: AUDIT PRELIMINARE

È necessario effettuare una valutazione molto dettagliata dello stato attuale della Società nell’ambito della norma UNI PdR 125;

TERZA FASE: ANALISI RISULTATI

Confrontare ciò che è stato rilevato con i requisiti normativi della UNI PdR 125, confrontando lo stato attuale con gli obiettivi aziendali. In tal modo è possibile individuare gli ambiti operativi del percorso di certificazione;

QUARTA FASE: AZIONE

Pianificare, sviluppare e mettere in esecuzione il programma d’azione, in collaborazione con la Direzione e con tutti i collaboratori coinvolti nel processo;

QUINTA FASE: DOCUMENTAZIONE

Preparare la documentazione necessaria;

SESTA FASE: FORMAZIONE

Formare tutti i collaboratori (a tutti i livelli) coinvolgendoli nel cambiamento inevitabile che questa norma porta con sé;

SETTIMA FASE: PRIMO AUDIT

Effettuare un primo Audit interno, ossia una verifica interna prima del vero Audit condotto dall’Ente di Certificazione;

Una volta che il processo è giunto a completamento si effettua una valutazione di quanto raggiunto. Se il risultato è positivo si effettua l’Audit finale, in caso contrario si itera il procedimento sino ad una conclusione positiva.